Affitto stampante, il contratto giusto per te

L’affitto stampante è un contratto che può cambiare le sorti di ogni ufficio, se usato correttamente e soprattutto se reso ancor più valido da un solido background informativo. Bisogna infatti, come per tutti gli altri tipi di accordi, rendersi conto preventivamente se il “gioco ne valga la candela” ovvero se sia utile o meno rispetto alle proprie esigenze. Premesso che risulta importantissimo verificare che tipo di utilità debba andare ad ottenere, questa tipologia contrattuale può essere molto vantaggiosa, chiaramente, sempre a seconda di quelli che sono i propri standard, le proprie aspettative, i propri bisogni e le loro varie declinazioni. Domandarsi quali sono le opzioni possibili può effettivamente spaesare: avere troppe scelte infatti è come non averne nessuna, recita un ottimo detto. Proprio per non perdersi, di seguito, i principali vantaggi di una scelta– quella di dotarsi di un contratto di affitto stampante appunto- che può essere davvero conveniente.

Affitto stampante, cosa aspettarsi

Ci si chiede quindi in cosa si possa sostanziare tutta la serie di vantaggi che vanno a delinearsi quando si decide di sottoscrivere un contratto del genere. Innanzitutto, rispetto a un contratto di compravendita, non comporta trasferimento di proprietà in nessun caso per cui è sicuramente utile dal punto di vista dell’economia di un’azienda; dal punto di vista, invece, monetario, l’esborso dovuto è sempre certo e può essere cadenzato secondo le disposizioni contenute nell’accordo (in genere con versamento mensile); ancora, all’interno di questa tipologia contrattuale sono da inserirsi molte prestazioni utili. Qualsiasi problema alla stampante viene prontamente segnalato all’assistenza che è totalmente compresa all’interno di questo accordo; nel caso di sostituzione del macchinario, sempre a seconda del contratto, questa anche è da inserirsi gratuitamente all’interno dell’accordo; tante altre prestazioni inoltre sono inserite nello stesso pacchetto. Non ultimo i consumabili originali ed eventualmente la carta con toner e numero di copie comprese.